La Casa di Carta – Dove eravamo rimasti

La casa di carta

La seconda parte della seconda stagione de La Casa di Carta sarà disponibile su Netflix a partire da venerdì 3 aprile. Cosa era successo nell’ultima puntata del la Casa di Carta? Scopriamolo insieme. 
Eravamo rimasti che Lisbona si era rifugiata in una fattoria, ma che viene scoperta dai proprietari. Lisbona prova a corromperli e di comprare il loro silenzio con 20 milioni. I proprietari, però, preferiscono denunciarla e di assicurarsi i 10 milioni offerti dalla polizia. 

Nairobi

L’ispettrice Sierra scopre che Nairobi ha un figlio osservando alcune foto presenti nel suo fascicolo. Sierra vuole comunicare con la banda. A questo punto, mette un telefono cellulare all’interno di un peluche celeste a forma di orso simile a quello riconducibile al figlio di Nairobi e viene messo di fronte alla banca dall’ispettore stessa. Il peluche viene recuperato da un ostaggio e mediante il telefono cellulare in esso contenuto l’ispettrice si mette in contatto proprio con Nairobi. Sierra comunica che il bambino si trova all’interno della stazione, ma Nairobi non ci crede finché non sente la voce del piccolo. L’ispettrice esce fuori dalla stazione, insieme al bambino. Nairobi, quindi, per ammirare il figlio, si avvicina alla finestra della Banca, ma un cecchino la colpisce gravemente.

Nel frattempo, il Professore è sceso dall’albero (sul quale si era nascosto per scappare dalla polizia) e si dirige verso Lisbona con la quale è in contatto con l’auricolare. Lisbona più volte si rifiuta di rivelare la posizione del Professore. A questo punto, Suarez spara e il Professore crede che Lisbona sia morta. 

Nello stesso momento, la polizia decide di attaccare la Banca con i blindati perché ritengono che la banda sia impegnata a curare Nairobi, ma Denver se ne accorge e avverte gli altri. 

Il Professore, dopo lo sparo

Il Professore comunica a Palermo che Lisbona è morta. Palermo gli riferisce del grave ferimento di Nairobi; il professore pertanto, affermando che lo Stato ha dichiarato loro guerra, dice a Palermo di agire di conseguenza.

Palermo dichiara DEFCON 2, che equivale all’uso di forza letale, pertanto ordina di attaccare i blindati: Rio e Tokyo rispondo con i lanciarazzi.

Si scopre infine che Lisbona è ancora viva, fatta credere morta da Alicia per destabilizzare il professore con la stessa tattica che lui usò per generare paranoia tramite l’udito.

Rispondi